Un po’ di lingua e di cultura italiana al giorno… per 300 giorni di scuola

29 giugno

Lo Chef consiglia …

Gustiamo con piacere la pastasciutta alla TOSCANA

Ingredienti

  • 350 g di spaghetti
  • 100 g di piselli
  • 100 g di cannellini
  • 1 cuore di sedano
  • 1 carota
  • 200 g di verza
  • 1 cipolla
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • 1 spicchio di aglio
  • 4 cucchiai di olio d’oliva
  • sale
  • pepe

Preparazione
Lessare i cannellini e affettare sedano, carote, cipolla, verza ed aglio.

Far scaldare metà olio in una casseruola e rosolarvi queste verdure a fuoco basso, unire i piselli dopo otto minuti, bagnare con mezzo bicchiere d’acqua, salare e lasciar sobbollire mentre cuoce la pasta.

A metà cottura unire i cannellini lessati e scolati.

Far cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata.
Scolarli e versarli in una zuppiera, condendoli con le verdure stufate.

Unire l’olio tenuto da parte, il prezzemolo fresco tritato e pepe macinato al momento.

A proposito di …

Finiamo i pasti con la torta Follonica, in TOSCANA

La torta Follonica viene prodotta esclusivamente nel negozio Peggi dove è nata nel 1970, per rendere omaggio alla città di Follonica.

Si tratta di uno scrigno di pastafrolla che racchiude crema pasticcera, uvetta e pandispagna, aromatizzato con un ingrediente segreto che viene gelosamente custodito dalla famiglia Peggi da generazioni.

Andiamo a …

Visitiamo FOLLONICA, città della TOSCANA

Follonica è un comune in Provincia di Grosseto, situato sul mare del golfo che prende il nome della città. Dopo la chiusura delle fonderie alla metà del Novecento Follonica presenta una serie di piccole e medie aziende industriali nel settore della lavorazione del legno e del sughero. Ma la risorsa fondamentale della città è il turismo balneare estivo che attira nella città villeggianti e proprietari di seconde case. Si ha notizia di Follonica nel Medioevo a partire del secolo XI e nell’epoca successiva la città diventa sbocco commerciale di tutto l’entroterra. All’inizio del secolo XVI sorgono le prime fonderie che lavorano i minerali provenienti dalla vicine colline, ma Follonica rimane sempre un piccolo centro. Essa acquista importanza dal 1834 quando i Lorena fanno nascere le fonderie che diventano le seconde più importanti d’Europa. Attorno a questa attività industriale la città cresce in popolazione e in benessere. Monumenti di pregio della città sono la Chiesa di San Leopoldo, Palazzo della Cartiera e Palazzo della Dogana.

Visitiamo …

Un’oasi naturale: in TOSCANA c’è l’Area Protetta del Fiume Magra in Lunigiana …

L’area protetta comprende una stratta fascia di territorio in cui sono presenti il tratto ligure del fiume Magra, la parte del fiume Vara, suo principale affluente, fino all’altezza di Ponte Santa Margherita e i promontorio del Caprione che si spinge verso il mare con forme aspre e rocciose. Il parco è delimitato da un lato dal Golfo di La Spezia edal mare aperto, dall’altro dalla foce della Magra, con la piana di Luni.
Il Vara scorre in un territorio prevalentemente boscoso e si presenta ancora ben conservato; il tratto spezzino della Magra, dà origine invece ad una vasta piana intensamente coltivata e sfruttata. Il promontorio del Caprione verso il mare è roccioso e frastagliata. La vegetazione è formata da macchia mediterranea, lecceta e pinete a pino d’Aleppo; il versante interno, verso la Magra è rivestito da piante di pino marittimo e boschi misti di latifoglie.
Il Vara e La Magra rappresentano un ambiente fluviale unico per la Liguria e ospitano un patrimonio faunistico particolarmente qualificato perché qui si trova una delle più importanti vie migratorie per gli uccelli acquatici. Tra questi ci sono il Tarabuso, il germano reale , il cavaliere d’Italia e diverse specie di aironi. Nei boschi e nella macchia vivono upupe, pettirossi, picchi e colombacci. Ci sono diverse specie di rapaci e di uccelli marini. Tra i mammiferi ci sono i comuni abitanti dei boschi: volpe, scoiattolo riccio e donnola.

VOCABOLARIO GENERALE
VOCABOLARIO CUCINA